Il corso di autodifesa femminile è focalizzato sull’apprendimento delle tecniche elementari di autodifesa e contrattacco, sotto la coordinazione dell’istruttrice di Kung Fu Patrizia Esposito. L’autodifesa è un atteggiamento mentale: mantenere l’autocontrollo attraverso il lavoro sulla respirazione e ottenere la calma e la lucidità necessarie a reagire efficacemente ad un’aggressione. Adatto a donne e ragazze di qualsiasi età.

Combattendo per prime paura e sfiducia in se stesse si accresceranno le proprie potenzialità.

Il corso nel dettaglio

Il corso NON prevede né pacchetti di pochi mesi, in cui come insegnanti non crediamo, né avanzamento di livello da un anno all’altro.
Sarà come ripetere un allenamento, struttura stessa del corso: creare automatismi e rendere veloce ed efficace la propria reattività attraverso prove pratiche con “aggressori” protetti e capaci, in grado ovviamente di dosare la loro forza sia che si tratti di ragazzi, che di ‘pesi massimi’, tutti allievi di Kungfu, aiuteranno gli istruttori durante l’anno a dimostrare l’efficacia delle tecniche di difesa da noi insegnate.



Facendoci carico di una grande responsabilità, parliamo spesso con le nostre allieve dei temi trattati con le tecniche, invogliandole quando vogliono a raccontarci loro episodi, in modo facoltativo. In tal senso siamo in contatto col Municipio Medio Levante col quale abbiamo ricevuto il Patrocinio del Comune di Genova, nell’anno 2014, per il progetto difesa gratuita (proposto per le donne che in presenza di denuncia ci dimostrassero di aver subito violenze). Siamo in contatto con Centri anti-violenza e coordinatori dei centri stessi per cui persino Polizia, avvocati psicologi ed esperti del settore sono costantemente pronti ad aiutarci a trattare i temi, anche privatamente, con le donne che lo desiderassero.

Molte di loro partecipano invece ai corsi in modo più “ludico/sportivo” per il più semplice allenamento che esso porta, con il valore aggiunto di imparare anche tecniche di anti-aggressione. Questo a testimonianza del fatto che il corso va affrontato senza peso, per il puro piacere di farlo, così come per voler imparare a difendersi. Nessun obbligo: libero metodo.

Diverse donne e ragazze ci seguono da anni e qui sotto potete trovare loro testimonianze:

“Nell'anno 2015/2016 tutti i martedì sera, da ottobre a giugno,ho frequentato il corso di autodifesa femminile con i meravigliosi insegnanti Patrizia e Francesco. Ho iniziato con entusiasmo, senza conoscere la disciplina, segnalatami da un'amica, per varie mie necessità personali per me molto importanti, tra le quali prevalgono, la necessità per una donna di sapersi difendere da aggressioni e violenze e per sviluppare un'autostima ossia un buon livello di "credo in me stessa, che mi facesse pensare sono forte e valgo, ho meno paure! ".Ho coinvolto con gioia anche mia figlia e una delle sue migliori Amiche! È STATE UN'ESPERIENZA UNICA RAFFORZATIVA NEL CORPO , NELLO SPIRITO E NELLA MENTE E VERAMENTE UTILE DA MILLE PUNTI DI VISTA. Gli insegnanti sono persone incredibilmente preparate sia tecnicamente che umanamente, con un ricco curriculum alle spalle, una dose incredibile di pazienza, professionalità, simpatia e disponibilità. Credono veramente in quello che fanno, mettono anima corpo e cervello a disposizione dei loro allievi; hanno la delicatezza di comprendere le difficoltà e le caratteristiche di ognuno. Sanno incoraggiare , creare stimoli e alla fine dell'anno possono incredibilmente vedere i risultati di tutte le loro fatiche, in Noi! Le lezioni sono serissime, ma da subito loro hanno la capacita di creare un clima familiare di complicità che ci incita ogni settimana a ritornare sul Ring! Sanno spiegare tutto, ma senza dare false illusioni e la loro metodica intelligente precisa e rapidissima nelle reazioni, ben presto sa entrare nel nostro modo di pensare, camminare, reagire. Confesso di essere più tranquilla, pensando mia figlia, in giro da sola, con tali nozioni e tecniche in testa. Certamente bisogna impegnarsi e perseverare in anni di allenamento per far diventare alcune mosse un vero automatismo efficace e rapidissimo. Consiglio ad ogni donna di provare una disciplina così utile nella vita e di affrontarla proprio con PATRIZIA E FRANCESCO che ritengo speciali e innamorati del loro lavoro. Sarà un'esperienza unica e anche divertente perché a lezione si ride tanto e si scaricano tensioni emotive e fisiche in un modo sano e unico. APPROFITTO PER DIRE LORO GRAZIE” Cosa importantissima per tutte le mamme: ISCRIVETE LE VOSTRE RAGAZZE A INIZIO LICEO SARÀ PER LORO UNA VERA MARCIA IN PIÙ PER LA VITA, e poi iscrivetevi anche voi con loro vi divertirete tanto e farete insieme una cosa utilissima per la sicurezza di voi tutte. Con Patrizia e Francesco si apprende rapidissimamente. Diffondete questa disciplina, ancora poco nota, vi rafforzerà in ogni vostro aspetto."

Francesca Olcese


Ciao a tutte, Sono Carola, ho 24 anni e lo scorso Ottobre ho iniziato a frequentare il corso di autodifesa femminile tenuto da Patrizia e Francesco, fino a fine Luglio. Ho iniziato questa avventura un po' per caso. Me lo ha proposto mia mamma, a seguito del consiglio pieno di entusiasmo di un'amica che era già al suo secondo anno. Così, incuriosite dall'idea e con la voglia di intraprendere un percorso insieme siamo andate a provare. Fin dalla prima lezione siamo state piacevolmente sorprese. Patrizia e Francesco sono due persone speciali, piene di passione per quello che fanno e molto preparate. Per prima cosa abbiamo affrontato insieme l'argomento de "L' Autodifesa", cosa significa proteggersi, cosa vuol dire reagire e non lasciarsi sopraffare dalla paura, dallo schifo, dal senso di impotenza e dal senso di colpa, che troppo spesso si manifesta nelle vittime di violenza, in maniera ingiustificata. Abbiamo imparato a definire l'aggressore come una persona codarda, approfittatrice, ma anche impreparata alla reazione della vittima. Poi ci siamo avvicinate alla parte fisica, alle tecniche, al "cosa fare" al "come reagire". Quello che più mi ha reso entusiasta del corso è stata la sua praticabilità, mi spiego meglio. Avevo sentito spesso parlare di corsi di Autodifesa, ma tutti riportavano racconti di tecniche difficili, quasi impossibili da ricordare o da mettere in pratica nel momento di massima paura e tensione. Francesco e Patrizia ci hanno invece sempre lasciato "coi piedi per terra". Ci hanno insegnato l'importanza dei riflessi, del vigilare in situazioni di ipotetico pericolo, della fuga, del richiamare aiuto, della velocità nell'agire. POI, in parallelo, ci hanno allenato. Hanno allenato la nostra testa, i nostri riflessi e il nostro fisico. Abbiamo migliorato il fiato, abbiamo imparato a non perdere energie in movimenti inutili e non efficaci in un combattimento (tutti aspetti lontani dall'animo e dal carattere femminile, che non è abituato a "fare a botte" da piccole e con le coetanee). Abbiamo acquisito tecniche semplici, ma estremamente efficaci, che con il tempo siamo riuscite a fissare nella mente e a renderle quasi un automatismo. Le abbiamo fatte nostre insomma. E quando invece, nei combattimenti simulati in palestra, prevaleva l'ansia o la confusione ci è stato insegnato a reagire comunque, a seguire il nostro istinto che era comunque cambiato e maturato nei mesi. Ognuna di noi si è "specializzata" in qualcosa: chi eseguiva meglio le tecniche, chi tirava gomitate forti, chi calci rapidi e efficaci. Siamo cresciute come ragazze, come donne e come persone. Abbiamo maturato la consapevolezza che possiamo farcela, anche di fronte a chi è più grande e più forte di noi. Allo stesso tempo abbiamo creato un gruppo unito e accanto all'impegno e alla concentrazione non mancavano mai le risate. Era quindi un momento di crescita personale, di acquisizione di autostima e sicurezza e di sfogo. Fino ad oggi, per fortuna, non ho dovuto mettere in pratica alcuna tecnica, ma ho acquisito, come dicevo, una forte autostima. Quando rientro a casa da sola la sera vigilo e mi tengo pronta. E non si tratta di vivere nell'ansia o del non avere fiducia nel prossimo, ma si sa, si vede ormai su tutti i giornali in che mondo viviamo, quindi credo sia sempre meglio stare pronte. Mi sento pronta, non so se lo sarò nel momento di necessità, nessuno può saperlo, ma quello che posso portare a testimonianza è l'efficacia delle tecniche e della prontezza del reagire che ho acquisito in quei mesi e che ho testato su qualche amico, che spesso scherzando, prendeva in giro e provocava per vedere una mia reazione. Li ho lasciati increduli, a bocca aperta, tanto è vero che ora non hanno neanche più voglia di scherzare! Concludo così, sperando di essere riuscita a spiegare quelle che sono le mie sensazioni e quello che Francesco e Patrizia hanno fatto affiorare in me. Perchè ognuna di noi può tirare fuori una forza incredibile, che neanche immaginiamo di avere. Lo può fare la persona più timida, quella più paurosa, quella più giovane e forte o quella più avanti nell'età o più debole. Penso che ogni donna dovrebbe essere istruita in questo modo, perchè siamo una forza della natura e dobbiamo imparare a reagire, perchè valiamo tutte troppo. Quindi buona fortuna a tutte e ancora un GRAZIE DI CUORE gigante a Patrizia e Francesco, persone che se vorrete conoscere vi rimarranno nel cuore, ve lo assicuro! "

Carola


Di tutti i martedì sera passati nella palestra di via Odero non mi pento di essere andata nemmeno una volta, neanche quando pioveva ed ero dall'altra parte della città. Trascinata dall'entusiasmo della prima lezione di un'amica ho provato anche io, da anni volevo provare il corso di Autodifesa ma per un motivo per l'altro avevo sempre rimandato. Non me ne pento perchè in questa palestra ho trovato un gruppo fantastico di persone con cui mettermi in gioco, dei maestri eccezionali come Patrizia e Francesco, che ci hanno seguito passo passo nel giro di questi mesi. Da subito ci si sente “a casa”, un ambiente protetto e costruttivo dove imparare le basi della difesa personale, con impegno e determinazione. I maestri sono seri e professionali, pratici, niente testa tra le nuvole. Non promettono a nessuno che nel giro di poco tempo, con quattro semplici mosse, si possa diventare un esperto di calci e pugni. Insegnano invece concretamente come cercare di comportarsi in maniera intelligente e cosa evitare di fare in situazioni spiacevoli, come dare il meglio di noi stesse e non lasciarci schiacciare dalla paura, dal “tanto cosa vuoi che possa fare?”. Sono stati mesi di crescita, di consapevolezza delle mie e nostre potenzialità, di condivisione, di energia. Si ride, si fatica, si suda; si impara. Consigliatissimo a tutte, mettevi in gioco e ne varrà la pena!!

Anna

GLI ORARI E I GIORNI POTREBBERO SUBIRE DELLE VARIAZIONI PER GARANTIRE A TUTTI GLI ASSOCIATI IL GIUSTO DISTANZIAMENTO PREVISTO DALLE LINEE GUIDA ANTICOVID

Lun
-
Mar
20:00 - 21:30
Mer
-
Gio
-
Ven
-